Dal 18 al 23 agosto 2020 Voilà Estate

Copertina Facebook

Torna a Feltre l’appuntamento con l’arte e gli artisti di strada. Dal 17 al 23 agosto lasciatevi trascinare in un turbine di colorata allegria attraverso le vie del centro cittadino e delle frazioni. Artisti circensi, giocolieri, danzatori, marionette e burattini, clown si esibiranno gratuitamente per grandi e piccoli in spazi all’aperto predisposti per garantire il rispetto delle normative anti Covid-19.

il programma di sabato 22 e domenica 23 agosto

SABATO 22 AGOSTO E DOMENICA 23 AGOSTO

Sfilata da Via Roma a Piazza Maggiore ore 16.30 (solo sabato)

Tamburini e sbandieratori Città di Feltre

 

Piazza Maggiore, ore 17.00, 18.00, 19.00

Duo di picche

Cristiano Marin e Manuele Candiago

Giocoleria equilibrismo e magia

Acrobatica, equilibrismo, magia e giocoleria su monociclo: questo e molto altro è Duo di picche, originalissimo spettacolo che, tra risate e meraviglia, coinvolge il pubblico in un crescendo di effetti scenografici ricchi di poesia.

 

Piazza Maggiore, ore 17.30, 18.30, 19.30

Mingone e la stoffa preziosa

Il Teatrino dello sguardo di Modena – Sara Goldoni

Burattini a guanto

Mingone è un fannullone di prima riga e la madre, per renderlo utile, lo spinge al mercato per vendere una stoffa preziosamente ricamata da lei stessa. La raccomandazione è semplice: “Non vendere a chi parla troppo”. Dopo tanti aspiranti acquirenti, ecco farsi avanti una signora misteriosa di pochissime parole… Personaggio ben conosciuto della tradizione fiabesca Emiliana, Mingone assomiglia al Giufà della tradizione siciliana, tonto e testone, ma anche animato da buona volontà e aiutato dalla fortuna, tra strafalcioni e ribaltamenti della sorte.

 Lo spettacolo è ispirato ad una fiaba popolare, di tradizione orale.

 

 

Piazza Trento Trieste ore 17.00, 18.00, 19.00

Horror Puppet Show

“El bechin” Dario Marodin

Clown, mimo, teatro di strada e di figura (una marionetta e un burattino)

Uno spettacolo che… vi seppellirà dalle risate! El Bechin è un becchino che scarrozza di città in città Peppino e Angelina, due vivaci e simpaticissimi scheletri che vorrebbero tanto incutere paura e che invece…. scatenano solo fragorose risate! A tempo di musica, balli sregolati e una buona dose di follia, il bravissimo Dario Marodin – classe 1985, originalità da vendere e ironia dissacrante e irriverente – dà vita a un’esibizione capace di coinvolgere e trascinare spettatori grandi e piccoli in un turbine di divertimento assicurato. 

 

Largo Castaldi ore 16.30, 17.30, 18.30

Gunteria Street Show

Art Klamauk – Gunter Rieber

Recitazione, pantomima, clownerie, giocoleria, magia, equilibrismo

Benvenuti nella “Gunteria”, uno spazio surreale dove parlano le gag, il mimo, il clown, il giocoliere, l’illusionista e l’equilibrista. Tutto si rincorre per l’intero spettacolo. Nelle mani di Gunter oggetti quotidiani come una scopa, una sedia, dei piatti, dei fiori e perfino la carta igienica diventano parte di un mondo magico e rendono la vita di tutti i giorni simile ad uno stralunato paese delle meraviglie…. e chi ha detto che il buon jazz si suona  solo a New Orleans?

 

Largo Castaldi dalle 16.30

La magia delle bici-bolle

Teatro Moro – Enrico Moro

Magia, bolle di sapone, musica

Con la sua semplicità Enrico Moro vi farà viaggiare in mondi fantastici… dentro le sue bolle di sapone! Siete sicuri di avere gli occhi per poterlo fare? Conosciuto soprattutto per le sue incredibili “biciclette fantastiche” che dal 2005 costruisce per vari artisti e compagnie, Enrico crea eleganti e suggestivi spettacoli in cui le bolle di sapone danzano al suono della musica. Attenzione però a non scoppiarle! Le bolle – avvisa – hanno la consistenza dei sogni e vanno ammirate, coccolate e fatte volare lontano.

 

 

Via Roma, ore 16.30, 17.30, 18.30

Il signore delle ciliegie

Associazione Artistica Il Grillo – Felice Pantone

Cantastorie con organo di barberia e strumenti musicali inusuali

Uno spettacolo in cui ascoltare storie, musiche, racconti e filastrocche uno dietro l’altro, con la stessa golosità con cui si mangiano le ciliegie. Ad accompagnare la narrazione sono le note di strumenti nobili, rari e inconsueti, come l’organo a manovella per musica meccanica, il tubasso dissotterrato, il flauto da naso e la sega musicale.

Il cantastorie Felice Pantone è stato il primo in Italia a scoprire l’organetto di Barberia, cui hanno fatto seguito altri strampalati strumenti a dimostrazione che… con la fantasia e la creatività ogni utensile può diventare protagonista di un racconto musicale.

 

Via Roma, ore 17.00, 18.00, 19.00

Attenti a quei due!

Compagnia La Fabiola – Giancarlo Casati e Nives Valsecchi

Marionette a filo

Protagoniste dello spettacolo sono due marionette speciali, estremamente particolari e sofisticate, progettate e sviluppate negli anni ed in continua evoluzione: Giulio, cane giocherellone, curioso e goloso di caramelle; Fabiola, una bambina dolce, maliziosa, irascibile, dispettosa e con la forza disarmante di un clown.

Questi due personaggi sorprendentemente comunicativi moltiplicano il loro potenziale e danno vita a un incontro di straordinaria eccitazione che coinvolge, appassiona e trasporta il pubblico in un mondo, quello delle marionette a filo, che nell’immaginario collettivo è solitamente rivolto unicamente ai bambini, ma che in realtà riesce a stupire tutti, ricordando ad ognuno la necessità della meraviglia come indispensabile nutrimento per la propria anima.

E per citare ciò che ricordava André Breton nel manifesto del surrealismo: “il meraviglioso è sempre bello, qualsiasi meraviglioso è bello, anzi non c’è nient’altro di bello che il meraviglioso”.

 

Via Roma, ore 21.30 (solo sabato)

Consegna del premio Voilà 2020

 

A seguire

 

Kalinka Show

Ass. Cult. Compagnia Nando e Maila ETS – Ferdinando D’Antria, Maila Sparapani

Giocoleria, Monociclo, Trapezio, Tessuti aerei

Il circo russo come non l’avete mai visto!

Attraverso la clownerie musicale, Kalinka Show esplora la storia di una coppia di artisti ben assortita che ha del Felliniano: lui (Mascherpa) è uno sgangherato impresario-presentatore-spalla, lei (Maila Zirovna) è una non meno pasticciona primadonna venuta-scappata-scacciata, vai a capire, dalla grande tradizione circense della Russia sovietica. Nando e Maila portano in scena una carica ludica e tenera che innerva screzi, frecciate, dispetti e che si arricchisce man mano di poesia. Duettano con contorsionismi musicali esecutivi, quando abbracciati ballano un tango mentre suonano fisarmonica e violino. In Kalinka la musica dal vivo si intreccia con gag, tormentoni, acrobazie aeree e giocoleria. Un viaggio nei personaggi del circo tradizionale, messo in scena con nel linguaggio del circo contemporaneo.

Puoi anche vedere il programma completo sfogliando la brochure qui sotto.

Per scaricarla clicca qui.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp