Notice: Function is_feed was called incorrectly. Conditional query tags do not work before the query is run. Before then, they always return false. Please see Debugging in WordPress for more information. (This message was added in version 3.1.0.) in /www/visitfeltre_147/public/wp-includes/functions.php on line 5835

Deprecated: Function _get_path_to_translation is deprecated since version 6.1.0! Use WP_Textdomain_Registry instead. in /www/visitfeltre_147/public/wp-includes/functions.php on line 5383

Deprecated: Function _get_path_to_translation_from_lang_dir is deprecated since version 6.1.0! Use WP_Textdomain_Registry instead. in /www/visitfeltre_147/public/wp-includes/functions.php on line 5383
Resistere all'infinito. Luca Rento - Visit Feltre

30 luglio 2021 - 9 gennaio 2022 Resistere all’infinito. Luca Rento

Progetto senza titolo

Dal 30 luglio nella chiesa dei Santi Rocco e Sebastiano in piazza Maggiore l’opera “RESISTERE ALL’INFINITO, Michele 26 novembre 2019 14.51.38”. 

E’ un’installazione video monumentale quella che accoglie il visitatore nella chiesa dei Santi Rocco e Sebastiano, in piazza Maggiore a Feltre. L’opera è stata realizzata dall’artista Luca Rento che con questa mostra-evento segna il ritorno all’esposizione nella sua città. Una realizzazione coinvolgente che fa vivere al visitatore un’esperienza di meditazione sulla condizione umana universale.

Luca Rento è un artista feltrino di nascita. Le sue opere video sono costituite da un’unica inquadratura e caratterizzate da un raffinato uso pittorico del mezzo video. I suoi lavori sono attraversati da un senso di silenzio e sospensione temporale e coinvolgono l’osservatore in una dimensione meditativa. Le immagini appaiono situate in un tempo assoluto e tale suggestione trasmette questo attimo di vita rendendolo paradigma universale e dando eternità all’istante. Le opere di Luca Rento sono state esposte in alcune delle più prestigiose sedi museali dedicate all’arte contemporanea come la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma (Gnam), Palazzo Te di Mantova, il Museo di Arte Contemporanea di Trento e Rovereto (MART), il Kunstraum di Innsbruck, il Museo della basilica di Santa Maria delle Grazie a San Giovanni Valdarno, il Museo d’Arte della Provincia di Nuoro (Man), la Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea  di Torino (Gam), il Centre d’Art di Digne Le Bains (Cairn), la Prague Biennale e altre. Alcuni suoi lavori sono custoditi in forma permanenete presso la Galleria d’Arte Moderna di Torino e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma.

orari:

dal 1 novembre

venerdì, sabato, domenica e festivi:

10.00-12.30 e 14.30-18.30

Chiuso 25 dicembre e 1° gennaio

L’esposizione è stata prorogata fino al 9 gennaio.

INGRESSO GRATUITO CON GREEN PASS

luca rento definitiva

Condividi