26/11/2020 Centri storici tra problemi e opportunità

Conferenza Salvatore Settis

Quale può essere il rapporto tra tutela e valorizzazione dei centri storici?

Giovedì 26 novembre alle 18.00 ne parleremo con Salvatore Settis, tra i massimi esperti dell’argomento.

Chi è salvatore settis

Archeologo e storico dell’arte, Salvatore Settis ha diretto a Los Angeles il Getty Research Institute (1994-99) e a Pisa la Scuola Normale Superiore (1999-2010). È stato presidente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali (2007-2009) e tra i founding members di European Research Council.

I suoi interessi di ricerca includono temi di storia dell’arte antica (Saggio sull’Afrodite Urania di Fidia , Pisa 1966; La Colonna Traiana , Torino 1988; Laocoonte. Fama e stile , Roma 1999; Le pareti ingannevoli. La Villa di Livia e la pittura di giardino , Milano 2002; Artemidoro. Un papiro dal I al XXI secolo, Torino 2009) e post-antica (La «Tempesta» interpretata. Giorgione, i committenti, il soggetto , Torino  1978; Artisti e committenti tra Quattro e Cinquecento, Torino 2010), nonché di orientamento e politica culturale (Italia S.p.A. – L’assalto al patrimonio culturale , Torino 2002; Futuro del “classico”, Torino  2004; Battaglie senza eroi. I beni culturali fra istituzioni e profitto, Milano 2005; Paesaggio Costituzione cemento. La battaglia per l’ambiente contro il degrado civile, Torino 2010). Ha scrito inoltre Azione popolare. Cittadini per il bene comune, Torino 2012.

Ha curato alcune opere collettive, fra cui Memoria dell’Antico nell’arte italiana  , voll. 1-3, Torino 1984-86, Storia della Calabria antica , Roma 1987-1991,  Civiltà dei Romani , Milano 1990-1994, I Greci. Storia, arte, cultura, società , voll. 1-6, Torino 1995-2002. Per l’editore Panini dirige la collana Mirabilia Italiae .

È membro dell’Accademia dei Lincei, dell’Accademia delle Scienze di Torino, dell’Istituto Veneto, dell’American Philosophical Society di Philadelphia, dell’American Academy of Arts and Sciences e delle Accademie di Francia, di Berlino, di Baviera e del Belgio. Ha tenuto le Isaiah Berlin Lectures all’Ashmolean Museum di Oxford e le Mellon Lectures alla National Gallery di Washington, e ha avuto la Cátedra del Museo del Prado a Madrid. È presidente del Consiglio Scientifico del Louvre.

(Profilo tratto da Scuola Normale Superiore di Pisa)

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp