Omaggio ad Adriano Banchieri nel 450° anniversario della nascita

informazioni
Feltre - Teatro de la Sena
Giovedì, 14. Giugno 2018 - 21:00

La barca di Venetia per Padova - Musica in Sena - Giovedì 14 giugno ore 21
PRENOTAZIONI ONLINE A QUESTA PAGINA

Coro da Camera ed Ensemble vocale-strumentale Voices Wind & Violes del Conservatorio A. Steffani di Castelfranco Veneto
coordinamento: Gianmartino Durighello, Simone Erre, Paolo Zuccheri
Per chi non conoscesse le vicende umane di Adriano Banchieri, scorrendo i titoli delle sue raccolte di madrigali, verrebbe facile immaginarselo quale un nobile eccentrico e bontempone che cercava di riempire il tempo dandosi alla composizione e affibbiando alle stesse titoli ameni come La pazzia senile, La saviezza giovenile, Festino del giovedì grasso avanti cena o Barca di Venetia per Padova. Invece egli fu un monaco olivetano e organista, oltre che compositore. Ma fu anche teorico e segnatamente potremmo definirlo teorico-pratico, in quanto il taglio che diede alle sue opere letterarie fu in buona parte quello didattico, in cui il lato teorico non fu mai fine a se stesso ma sempre contemperato a una visione pratica, tipica di chi la musica la frequenta in ogni aspetto. In effetti la sua produzione fu molto ampia: madrigali, canzonette, commedie armoniche (di cui parleremo poco più avanti), musica strumentale (produzione non ampia ma significativa), messe, mottetti e brani sacri vari, oltre ad alcune commedie in prosa pubblicate sotto pseudonimo (Camillo Scaliggeri della Fratta). Fu, quindi, personaggio poliedrico e dall’attività molto intensa, quasi frenetica.

Teatro de La Sena
Musica
ARTE, STORIA, CULTURA